_instagram _instagram arrow-back arrow-back arrow-down arrow-down arrow-left arrow-left arrow-map arrow-map arrow-right arrow-right arrow arrow back back check check close close download download facebook facebook fax fax fb fb filter filter google plus google plus home home instagram instagram invia invia language language lens lens mail mail map map marker marker orologio orologio plane plane play play plus plus sad sad site site star star tel tel tend tend train train tripadvisor tripadvisor tw tw twitter twitter whatsapp whatsapp wifi-a-pagamento wifi-a-pagamento world world youtube youtube

Brenzone e dintorni, con bambini vista lago

Visita a Campo di Brenzone

Da Brenzone verso Malcesine

Home Attività Brenzone e dintorni, con bambini vista lago

Brenzone e dintorni, con bambini vista lago

Punto di partenza Castelletto di Brenzone, un delizioso borgo stretto tra lago e montagna, caratterizzato da strade ciottolate, corti medioevali e case colorate che le donano un’atmosfera caratteristica e molto suggestiva.
Castelletto è una località nota per gli appassionati di windsurf e vela, ma offre anche la possibilità di percorrere vari sentieri immersi nel verde più o meno impegnativi.

Quello che vi suggeriamo in questo articolo parte da Castelletto e, salendo tra uliveti, giunge fino al piccolo borgo medioevale di Campo, assolutamente da visitare anche con bambini.
Visita a Campo di Brenzone
Tanti sono i sentieri che salgono verso Campo di Brenzone (raggiungibile solo a piedi) e noi scegliamo quello che parte da Marniga (piccolo borgo situato accanto a Castelletto) e da lì sale verso la meta percorrendo un’antica mulattiera.
Una salita costante, non semplicissima e non adatta a passeggini, ma molto piacevole perché attraversa romantici uliveti e regala scorci panoramici del lago e della sponda lombarda davvero meravigliosi.
Una salita abbastanza breve, bene indicata, che in circa un’ora arriva all’ingresso di Campo di Brenzone.

L’antico borgo si presenta come un raggruppamento di case in pietra immerse tra terrazze di uliveti, da visitare percorrendo le strette viuzze e ammirandone ogni angolo, scorgendo tra cancelli e finestre di abitazioni abbandonate angoli unici da immortalare e, dietro l’angolo, il borgo che si apre e offre bellissimi panorami sul lago sottostante.
Anche i bambini saranno coinvolti dal fascino di questo villaggio sospeso nel tempo, un villaggio quasi disabitato che nasconde qua e là antichi segreti: piccoli presepi ancora allestiti e abbandonati nella roccia o negli anfratti di muri e alberi, sulle finestre e sotto i portici… resti di una famosa manifestazione che ogni anno, nel periodo natalizio, vede l’installazione di presepi in ogni angolo della contrada di Campo.

Da non perdere la deliziosa chiesetta dedicata a San Pietro in Vincoli, che all’interno custodisce preziosi affreschi ultimati nel 1358 dal pittore Giorgio da Riva. Assolutamente imperdibile!

I bambini ameranno questo piccolo borgo dove potranno girare liberi, giocare a nascondino tra antiche abitazioni e, se avranno la fortuna di incontrare uno dei due abitanti che ancora vivono nel borgo, sicuramente ne apprezzeranno i racconti che renderanno il luogo ancor più magico.

Il rientro da Campo a Castelletto avviene percorrendo la medesima mulattiera della salita e in circa 30 minuti si raggiunge la base a Marniga.

E una volta rientrati sul lungo lago?
Da Brenzone verso Malcesine
Il nostro consiglio è di passeggiare da Brenzone verso nord, direzione Malcesine, percorrendo un tratto della bellissima pista ciclopedonale che costeggia il lago ed è ideale per famiglie. I piccoli visitatori possono percorrerla a piedi, in bici o con i roller, fermandosi di tanto in tanto a giocare nelle piccole spiagge che si aprono sul lago fino ad arrivare ad un altro caratteristico piccolo villaggio nascosto del Garda: Cassone, piccola frazione di Malcesine.
E’ qui si trova il fiume più corto d’Italia - l’Aril, che scorre nel borgo per tutti i suoi 175 metri- e il Museo del Lago, le cui informazioni sono disponibili a questo link.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per fornire i servizi richiesti dagli utenti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Info copyright ed esclusione di responsabilità Info cookies